Battute squallide: quali sono, quando farle e come reagire

Simpatici di tutto il mondo, meglio sapere che, alle volte, il carattere “goliardico” in stile film di “amici miei, non viene sempre apprezzato soprattutto quando poi si parla di battute squallide. Tra l’altro, occorre anche sapere quando ci sono dei “momenti” in cui si possono fare e altri in cui sarebbe bene rispettare l’altra persona dando largo spazio alle buone maniere.

Ad ogni cerchiamo di sottolineare cosa sono le battute squallide, le battute stupide e le battute che fanno ridere, non per giudicarle attenzione, ma per crescere.

Il potere psicologico del termine “squallido”

L’aggettivo “squallido” in una battuta riassume un insieme di freddure, di ironia, ma anche di offese che possono palesare un carattere dispregiativo. Quindi sarebbe bene prestare un’attenzione particolare sulla persona che fa delle battute squallide.

Lo scopo finale è quello di tentare di far ridere una persona oppure di ferirla nell’orgoglio in modo sprezzante. Le persone sono diverse l’una dall’altra, alcune sono molto emotive altre più forti e ci sono anche i bulli, che delle battute stupide, la usano come un’arma per far male.

Notiamo anche che quando si è in gruppo, sia uomini che donne, tendono ad avere degli atteggiamenti che sono eccessivi, quasi senza controllo. Alcuni, per fare i simpatici, possono ridere imbarazzati, altri si sentono offesi e altri ancora che rimangono interdetti.

Il potere intrinseco delle batture squallide è psico emotivo. Ci si concentra su un difetto di un’altra persona usandolo per metterlo in imbarazzo ed avere un controllo, un potere, per riuscire a indebolirlo. Si prova una sorta di “onnipotenza” che ci fa sentire forti!

Battute squallide per rimorchiare

Le battute stupide sono tantissime e non possiamo non sorridere quando ci sono anche dei soggetti che credono di rimorchiare facendole. Una molto simpatica è questa:

  • Posso farti uno sgambetto? Sai, non ho mai visto una stella cadere

Per certi versi è anche molto tenera, quasi pietosa, ma come reagirebbe una donna a questa frase? Sicuramente si rimane stupite, ma il risultato potrebbero essere due. La prima è che la donna se ne va via a gambe levate. La seconda è quello di chiamare una guardia perché sembra più una minaccia.

Un’altra che abbiamo trovato simpatica e rientra nelle battute che fanno ridere è:

  • Sei così bella che sposerei il tuo cane per far parte della tua famiglia

Indubbiamente è ironica, ma il risultato non cambia. Un uomo o una donna che si sente dire questa frase va via senza dire una parola.

Passiamo comunque a vedere le battute squallide che sono anche sessiste, come:

  • Vuoi essere la mia donna?
  • Di già? Dimmi almeno come ti chiami.
  • “Come ti chiami”. Vuoi essere la mia donna?

In questo caso si nota che l’uomo che le dice vuole proporre un carattere forte, cosa che non è, anzi si ha a che fare con un soggetto prepotente. Un bullo che le usa anche per sminuire la femminilità e anche per dichiarare che la donna ha un valore solo con un uomo vicino. Ecco perché si deve stare attenti a queste battute e a quello che dicono in modo sottinteso.

Rimanendo poi nel tema di battute stupide, eccone una realmente offensiva:

  • Hai un corpo bellissimo, sai cosa ti starebbe bene addosso? Me.
  • Ma che belle gambe, a che ora aprono?

Delle frasi che perfino in coppia non assume un significato simpatico, ma tra sconosciuti è assolutamente volgare.

Parliamo ora di quella che, se analizzata, pone una certa perplessità, vale a dire:

  • Sei proprio uguale alla mia ex fidanzata. Vuoi uscire con me questa sera?

In questo caso si palesa che, chi sta tentando il rimorchio, non è fidanzato, ma che comunque sta cercando qualcuno come la sua ex, ma pone anche una domanda, cioè: cos’è un fissato?

Pensateci bene quando volete fare delle battute squallide.

Battute squallide per rendersi simpatici (e invece no)

Come accennato prima ci sono anche delle battute squallide che dovrebbero essere, nella mente di chi le fa, delle battute che fanno ridere, ma che danno questo effetto.

Un elenco di queste freddure usate spesso per far ridere, ma che producono l’effetto contrario, sono:

  • Qual è il contrario di me lo dia? Se lo tenga
  • Ma se il mio capo si droga, io sono un tossico-dipendente?
  • Perché dicono che Dio è immortale, quando ci ha lasciato due Testamenti?
  • Perché il pomodoro non dorme? C’è l’insalata russa
  • Come si chiamava il frate che aveva le gambe a forma di arco? Fra Parentesi.

Non sono forti, non sono piacevoli, non sono simpatiche e, per alcuni versi, sono anche poco rispettose.