Belle e Sebastien: trama e sigla del cartone

Tra i grandi classici dei cartoni per i bambini non si può dimenticare Belle e Sebastien, una serie animata dolce e profonda che racconta quanto può diventare forte il legame tra un uomo e un cane.

Realizzata in Giappone nel 1981, e arrivata in Italia nello stesso anno, da subito è stata così amata da essere mandato in replica per molti anni, così da diventare un vero e proprio must negli anni ’90, quando arrivò la sigla cantata dalla regina dei cartoni Cristina D’Avena.

L’anime è una trasposizione di una raccolta di racconti dell’ autrice francese Cécile Aubry, e recentemente è stato anche trasformato in film per il grande schermo: la Francia, infatti, ha prodotto ben tre film live action con protagonisti il piccolo Sebastien e il suo migliore amico dal pelo candido Belle.

La trama di Belle e Sebastien

La storia è ambientata intorno alla metà del XX secolo in un paesino francese di montagna, alle pendici dei Pirenei e proprio al confine con la Spagna. Qui abita Sebastien, un ragazzino che vive assieme al nono adottivo dopo aver perso la madre, e che viene spesso preso in giro ed isolato dai suoi coetanei.

Sebastien non ha tanti amici, ma tutto cambia quando incontra Belle, un enorme pastore dei Pirenei dal pelo bianco come la neve e anche lui emarginato e maltrattato da tutto il villaggio.

I due diventano subito grandi amici, e quando il suo amico a quattro zampe è in pericolo, il ragazzo non ci pensa due volte e insieme partono: s’imbarcano così in un viaggio incredibile, che renderà la loro amicizia ancora più forte tra mille avventure, pericoli e gioie.

Ad accompagnarli troviamo anche il grazioso cagnolino Pucci e Lena, una ragazza molto carina figlia di un uomo molto benestante, che diventerà l’amica del cuore di Sebastien.

La sigla del cartone animato

Cantata da Cristina D’Avena (metà degli anni ’90).

Corre, corre un cane buono e intelligente,
Affettuoso come non mai.
COME NON MAI

Corre, corre un bimbo vispo e sorridente
Che si caccia spesso nei guai.
SPESSO NEI GUAI

Stanchi e felici poi si riposano un po’,
Son grandi amici Belle e Sebastien.

Prati soleggiati, fiori profumati, tutto sa di felicità.
FELICITA’

Boschi rigogliosi, laghi silenziosi, quanta pace e serenità.
SERENITÀ

Monti e pianure che non finiscono più.
Quante avventure per Belle e per Sebastien.

Che avventure Belle e Sebastien, Belle e Sebastien, per andare un po’ più in là.
Sempre in viaggio Belle e Sebastien, vanno dove il cuore li porterà.

Che avventure Belle e Sebastien, Belle e Sebastien, per andare un po’ più in là.
Han coraggio Belle e Sebastien, vanno insieme verso la libertà.

Il cuore batte FORTE, Forte BATTE.
Forse il sogno si avvererà.

Non c’è molto pane per calmar la fame,
Ma è diviso sempre a metà
SEMPRE A META’

Voglia di giocare, ridere e scherzare
per scordare le avversità.
LE AVVERSITÀ

Monti e pianure che non finiscono più.
Quante avventure per Belle e per Sebastien.

Che avventure Belle e Sebastien, Belle e Sebastien, per andare un po’ più in là.
Sempre in viaggio Belle e Sebastien, vanno dove il cuore li porterà.

Che avventure Belle e Sebastien, Belle e Sebastien, per andare un po’ più in là.
Han coraggio Belle e Sebastien, vanno insieme verso la libertà.

Il cuore batte FORTE, Forte BATTE.
Forse il sogno si avvererà.