Soppalchi per magazzino: guida alle principali tipologie industriali

Il magazzino è un luogo strategico per numerose attività. Perché sia efficiente e vincente nel lungo periodo deve però essere ben organizzato in ogni sua parte. Sfruttare al meglio lo spazio va di pari passo con un’organizzazione ottimale e un servizio finale di qualità. Ecco perché in questo scenario, possono tornare utili i soppalchi per il magazzino. I modelli sono diversi e possono essere un valido aiuto per portare ordine ed efficienza all’interno della propria attività.

Avere a disposizione un magazzino è un asset strategico sotto molti punti di vista. Una soluzione che permette di poter usufruire in ogni momento di uno spazio dedicato allo stoccaggio e alla gestione della merce. Per renderlo il più efficiente possibile però occorre prestare particolare attenzione alla sua organizzazione generale. Non basta infatti posizionare i prodotti come meglio si presuppone, ma è importante farlo sulla base di una strategia mirata e avvalendosi dei supporti più idonei.

In questo senso, una possibilità benefica è legata all’impiego di soppalchi industriali leggeri che risultano essere alleati preziosi nella ridefinizione degli spazi e della gestione degli oggetti. I benefici che si ottengono risultano così fondamentali per riuscire a massimizzare la produttività e di conseguenza anche i profitti dell’attività di stoccaggio.

Nel tempo sono nati diversi modelli pensati per rispondere in maniera puntuale alle esigenze specifiche di una certa situazione piuttosto che un’altra. Ogni business e ogni prodotto presenta difatti alcune particolarità che possono influire sulla sua movimentazione e gestione. Elementi che devono essere inclusi nella valutazione che successivamente porterà alla scelta del supporto più adatto.

I principali modelli di soppalchi industriali leggeri

Attraverso l’analisi degli scenari e grazie alla raccolta delle informazioni più utili relative agli ambiti di intervento, sono state delineate quattro principali linee d’azione. Da questi presupposti sono dunque scaturite le soluzioni che attualmente riescono a rispondere in modo performante al singolo caso:

  • Soppalchi leggeri;
  • Soppalchi per capi stesi;
  • Soppalchi TS;
  • Baie di carico;

Approfondendo le diverse possibilità si notano alcune caratteristiche tecniche essenziali anche per la scelta finale del cliente. La prima variante, quella dei soppalchi leggeri, è interessante per la sua semplicità di ottimizzazione. Il prodotto è consigliato quando si ha la necessità di stoccare materiali leggeri in sicurezza e minimizzando i costi. Il modello di soppalco per capi stesi invece è destinato innanzitutto per la gestione di capi d’abbigliamento. Questi ultimi, per le loro stesse peculiarità, hanno esigenze speciali che devono essere assecondate scegliendo la giusta scaffalatura. Solo agendo così infatti si può avere la certezza di gestire la merce nel migliore dei modi evitando di incorrere in danni o disagi che possono incrinare la qualità del servizio finale proposto.

Proseguendo nella disamina delle opzioni disponibili in commercio non si può poi non menzionare i soppalchi TS. Una caratteristica che mostra particolari benefici è data dalla struttura a incastro tipica di questo modello. Attraverso questo meccanismo non è necessario imbullonare il soppalco.

Un dettaglio che può apparire secondario, ma che in realtà permette di risparmiare tempo durante la loro installazione e che si riflette in positivo sulla produttività generale. In breve, in qualsiasi momento, si può intervenire con prontezza per fare fronte alle diverse emergenze che possono presentarsi.

Un ultimo aspetto significativo a cui è sempre bene guardare è costituito dalle baie di carico, ovvero i punti dedicati all’ingresso e all’uscita delle merci. Questo è un elemento chiave da tenere in considerazione quando si vuole ottimizzare al massimo l’operatività giornaliera del magazzino.

È la presenza della baia di carico che permette infatti di movimentare in maniera efficace e senza rallentamenti i prodotti stoccati. A seconda dei casi è inoltre importante valutare il numero necessario di accessi per evitare di aggravare il processo di movimentazione.

La corretta valutazione dello scenario e del business, insieme all’analisi degli spazi effettivi del magazzino, sono perciò le strade più indicate per individuare il soppalco industriale ideale.