Star Wars per chi non l’ha visto prima

Il 16 dicembre è uscito nelle sale cinematografiche il nuovo capitolo di Star Wars, Il risveglio della Forza, la saga fantasy creata da George Lucas nel 1977 che ha vinto ben 8 premi Oscar.

Ma facciamo qualche passo indietro e ripercorriamo i punti salienti della saga dal successo planetario.

Innanzitutto, occorre precisare che Star Wars ( Guerre Stellari) e Star Trek ( Passeggiata tra le stelle ) non sono il medesimo film. Il primo nasce al cinema per poi essere rappresentato in fumetti, cartoni e libri. Il secondo è una serie tv degli ’60 diventata film solo qualche anno dopo. In fine, in Star Wars c’è Yoda, un cavaliere Yedi, in Star Trek il capitan Spok, entrambi con le orecchie a punta, ma Yoda è piccolo e verde.

Star Wars racconta epicamente la lotta tra il Bene e il Male, miscelando il romanzo d’avventura e il melodramma. E’ bene puntualizzare che le trilogie della saga non seguono un ordine cronologico: i primi 3 film usciti tra il’77 e l’83 sono in realtà gli episodi 4-5-6; i successivi usciti tra il ’99 e il 2005 sono i numeri 1-2-3. Lo so, sembra strano ma registi e sceneggiatori hanno proceduto a ritroso.

Il simbolo per eccellenza di Star Wars è la spada laser che cambia colore in base a chi la utilizza. S’illumina di giallo, rosso ed arancione se sono cattivi, blu verde e viola, se sono buoni. La light saber è il principale oggetto del desiderio di tutti i fan: ogni anno si vendono circa 10 milioni di pezzi con un fatturato di oltre 32 miliardi di dollari.