Menù settimanale equilibrato per tutta la famiglia

Quando arrivano il sabato e la domenica si deve pensare alla spesa per tutta la famiglia, che duri per tutta la settimana. Prima di farla, dunque, è bene avere chiaro cosa comprare, in base al menù giusto.

Come redigere il menù adatto per tutto la famiglia

Preparare il menù per la famiglia evita di fare sprechi e comprare solo il necessario. Inoltre, bisogna cercare qualcosa che vada bene per tutti. Per farlo, bisogna tenere presente di cosa e quanto consumare, considerando anche cosa mangiano, eventualmente, i bambini o i ragazzi alle mense scolastiche.

Per fare un buon menù, bisogna ricordi che la carne va consumata una o due volte alla settimana, mentre il pesce tre volte alla settimana. Il formaggio non dovrebbe superare tre porzioni in sette giorni, e non superare due uova settimanali (preferibilmente biologiche). I legumi possono essere assunti cinque volte nel corso della settimana. La verdura, invece, si può consumare tranquillamente durante tutti i pasti.

Se si desidera mangiare un dolce, ci si dovrebbe limitare a una volta alla settimana (magari la domenica), e non di sera. Per gli spuntini di metà mattina e pomeriggio, si dovrebbero consumare la frutta o lo yogurt. La frutta cotta può essere anche un ottimo dessert.

Un esempio di menù

Se si vuole avere un’idea più chiara, si può guardare questo menù, tratto dal sito checavolocucino.it:

  • Lunedì: a pranzo si può consumare un antipasto di verdure, una minestra di legumi ed orzo, e cosce di pollo alle erbe. A cena, invece, si può consumare una porzione di pasta e del pinzimonio;

  • Martedì: a pranzo del riso, del pesce al forno e delle verdure di stagione, mentre a cena una minestra di verdure e del tofu impanato;

  • Mercoledì: a pranzo un antipasto e della pasta, entrambi a base di verdure, e uova, e a cena delle polpette di melanzane e della polenta;

  • Giovedì: per pranzo un antipasto di verdure, un secondo di carne di maiale e della polenta, e per cena una soglia impanata, delle patate al forno e delle verdure fresche;

  • Venerdì: il pranzo può comprendere della pizza e una minestra di verdure, e la cena un hamburger e della verdura;

  • Sabato: a pranzo della pasta al pomodoro, uova al forno e verdure, e a cena frico con le patate e carote;

  • Domenica: per pranzo gnocchi al ragù e pomodori, mentre a cena sgombro al forno, verdure e bruschette di pomodori.

Questo è solo un esempio, ma se ne possono trovare altri online, ben bilanciati, e in alternativa si può chiedere consiglio a un nutrizionista.