Investire sui titoli dell’Enel, un’idea made in Italy

Chi volesse investire sui titoli dell’Enel senza dover necessariamente acquisire delle azioni del colosso energetico italiano, potrà farlo aprendo un conto con un broker e operando con i CFD, lo strumento finanziario di trading online che permette di operare su una vasta quantità di asset.

L’Enel, l’azienda italiana più importante nel comparto della produzione di energia elettrica, è stata convertita in società per azioni nel 1992, per poi fare il suo ingresso nella Borsa di Milano nel 1999. Si tratta ovviamente di un’azienda molto solida: si colloca al 56° posto tra le aziende mondiali per quanto riguarda il fatturato (75 miliardi di euro) e possiede una capitalizzazione azionaria che sfiora i 40 miliardi di euro. I dipendenti nel mondo sono 69.000, la metà dei quali lavora in Italia.

Come si può vedere, si tratta di una realtà autorevole nel settore economico europeo, fatto dimostrato dalla sua presenza come componente dell’indice Eurostoxx50, il paniere delle aziende più influenti del panorama borsistico del vecchio continente.

Le azioni dell’Enel hanno subito delle oscillazioni costanti dal loro ingresso a Piazza Affari, attestandosi sui valori più elevati nel 2007, quando il titolo ha superato più volte i 4 euro (il valore iniziale nel 1999 era 4,30, poi sceso anche sotto i 2 euro gli anni successivi), per poi attestarsi sopra i 4,40 del giugno del 2015. All’inizio del 2016, le azioni Enel sono di poco al di sotto dei 4 euro, dopo essersi confermate sopra questa quota nelle ultime settimane dell’anno appena trascorso. Si tratta quindi di un periodo potenzialmente proficuo per investire su questo titolo, soprattutto ora che il comparto energetico presenta delle oscillazioni dovute al calo del prezzo del petrolio; inoltre il settore delle rinnovabili, campo sul quale ha investito anche l’Enel, è in netto rafforzamento, trend che potrebbe avere un effetto anche sugli investimenti finanziari.

Operare sulle azioni dell’Enel con il trading online è facile: dopo essersi informati su http://www.azionienel.com/ e aver aperto un conto con un broker per CFD, occorre effettuare degli ordini sul titolo aprendo dei contratti al fine di realizzare dei profitti per mezzo della variazione dei prezzi delle azioni. Il guadagno potrà essere ampliato dall’uso dell’effetto della leva, strumento dall’alto potenziale di guadagno che va tuttavia usato con cautela, per via dei suoi effetti sul deposito investito.