I quattro elementi naturali: quali sono e significati

Secoli prima della nascita di Cristo, la filosofia si vedeva sempre più allineata con la natura, lasciando l’uomo e le sue interazioni sociali ad un ruolo momentaneamente marginale. Empedocle fu il primo di numerosi filosofi ad analizzare il posto che abitiamo attraverso una prospettiva ben più romantica di ciò che era il pensiero comune dell’uomo del tempo. E fu così che in molti, dopo di lui, ricondussero tutto ciò che avevano intorno a quattro categorie.

Dal quinto secolo a.C. Il culto dei quattro elementi fu esteso a tantissimi aspetti della vita delle persone e della visione del mondo che avevano i filosofi del tempo. Questi culti, tuttavia, si sono così ben radicati da risultare vivi e vegeti anche ai giorni nostri. Basti pensare a quanti cartoni animati e opere d’arte sono basate sui quattro elementi, proprio come la più odierna astrologia.

Terra

La terrà è la rappresentazione della solidità, poiché di terra è fatto il suolo su cui poggiamo i piedi come le fondamenta di ogni cosa. Non a caso, la terra è simbolo di casa, di luogo di crescita e fonte della nutrizione. La terra è rappresentata spesso dal colore verde (che richiamano le piante e le foglie pigmentate dalla clorofilla) o dal marrone (il colore del suolo, del terreno fertile e del fango). Nell’astrologia moderna i segni di terra sono Vergine, Capricorno e Toro.

Acqua

Forse l’elemento più affascinante di tutti, proprio perché, in assoluto il più fondamentale al perpetuarsi della vita di tutti gli esseri viventi presenti sul globo. L’acqua ha una doppia valenza simbolica. Da un lato il punto di vista alchemico la vede emblema di purezza, di pulizia, di splendore, dall’altro, è considerata l’assoluta essenza della vita stessa. Il colore assegnato all’acqua, come potrebbe essere facilmente intuibile, è un blu o un azzurro carico. I segni d’acqua sono Cancro, Pesci e Scorpione.

Fuoco

Altro elemento che simboleggia la purezza, in quanto il bruciare del fuoco viene considerato, nell’immaginario comune moderno e antico, una sorta di distruzione che però, può ripulire da ogni impurezza. Non a caso, il fuoco è l’elemento che disinfetta e sterilizza, che uccide definitivamente germi nocivi. Il fuoco, però, se estrapolato dagli altri tre elementi che riescono, con la loro incontrastabile forza a controllarlo, diventa simbolo di pericolo, morte e distruzione. Il colore del fuoco è il rosso più intenso e i segni di fuoco sono Ariete, Leone e Sagittario.

Aria

Il più elegante, leggero e discreto degli elementi che, all’occorrenza, può trasformarsi in un’incredibile forza bruta capace di spazzare via ogni cosa si trovi sul suo cammino. L’aria è il respiro dell’uomo, degli animali, dell’universo e quello che più di ogni altro, collega tutti gli altri elementi in un armonico connubio naturale. Il colore dell’aria è un azzurrino-grigio chiaro e i segni zodiacali d’aria sono Bilancia, Acquario e Gemelli.