Esterino Montino si ricandida: ecco le proposte per il nuovo mandato da sindaco

Esterino Montino ha affrontato non poche problematiche che riguardavano il comune di Fiumicino, nel suo primo mandato come sindaco, e molte di esse devono essere ancora risolte, che non riguardano solo questa zona dell’agro romano (come la crisi dell’Alitalia). Per questo motivo ha deciso di ricandidarsi come sindaco di Fiumicino per il secondo mandato (a tal proposito, leggi l’articolo: la ricandidatura di Esterino Montino).

L’aeroporto di Fiumicino e l’Alitalia

Di sicuro, le sfide più pressanti partano proprio dall’aeroporto di Fiumicino e la sua gestione. In un convegno che si è svolto nel gennaio del 2018, Montino ha discusso con i dirigenti aeroportuali, alla presenza di cittadini e di rappresentanti di commissioni e sindacati, affrontando delle questioni sulle sue infrastrutture, sottolineando la loro influenza nel bilancio economico del comune.

Pressante, è sicuramente il problema dell’Alitalia, in crisi da anni, che è stata più volte (ed è ancora) sull’orlo del fallimento. Per risanarla, Montino ha illustrato, l’anno precedente, alcuni passi da seguire, a Montecitorio, in modo da poter salvare il posto di lavoro di migliaia di persone.

Le altre proposte

Alla fine del mese di gennaio del 2018, la giunta comunale di Fiumicino, presieduta dal sindaco, ha dato il via libera per il pagamento online delle mense scolastiche, in modo da renderlo più veloce e comodo, migliorando così i rapporti tra i cittadini e le istituzioni. Se Montino verrà rieletto, sicuramente vorrà continuare questo percorso.

Un’altra questione che il sindaco dovrà affrontare, in un secondo mandato, è quello della viabilità. Nel novembre del 2017, con l’Assessore dei lavori pubblici, Angelo Caroccia, ha raggiunto un accordo con l’Anas, pianificando la collocazione di nuovi semafori, al fine di migliorare il traffico nella zona, e ha espresso l’intenzione di costruire delle piste ciclabili.

Come amante dell’ambiente, Montino (e sua moglie) ha voluto includere nel suo programma anche degli interventi per mantenere le coste e il mare più pulite, promuovendo una maggiore partecipazione da parte dei cittadini.

Montino non poteva di certo escludere, dal suo programma elettorale, anche la lotta contro la criminalità (in modo particolare contro la mafia), dichiarando di voler incrementare i controlli fiscali ed installando un centinaio di telecamere le zone più a rischio, prevenendo così anche atti di vandalismo, come le scritte razziste comparse all’inizio del gennaio del 2018, sui muri della scuola materna in via Cogni Zugna.

Concludendo, Esterino Montino ha promosso diversi progetti nei suoi primi cinque anni come sindaco di Fiumicino, che vorrebbe poter proseguire, promuovendone anche degli altri. La fiducia da parte dei suoi concittadini non manca, ma bisogna aspettare i risultati delle elezioni.