Camicia smoking: quale scegliere, modelli migliori e prezzi

Scegliere un completo elegante è sempre difficile, un po’ per i tantissimi modelli a disposizione e un po’ per la difficoltà nel creare gli abbinamenti giusti. Uno degli elementi più complicati su cui decidere è la camicia: questo indumento infatti, per essere a prova di serata elegante, deve avere delle caratteristiche ben specifiche, che vanno seguite per essere impeccabili al 100%.

D’altronde, lo smoking non è un abito come tutti gli altri: questo tipo di completo è l’eleganza maschile per eccellenza, indossabile solo dopo le sei di sera secondo i codici di stile e dedicato solo alle occasioni più importanti.

Ecco perché scegliere la camicia giusta è importantissimo, e proprio per questo abbiamo deciso di fornire una mini guida per aiutare la scelta della camicia da smoking perfetta.

Come scegliere la camicia perfetta

Partiamo dalla prima, fondamentale nozione da conoscere quando si va a fare shopping per un completo elegante: la camicia da smoking perfetta è rigorosamente bianca. Lo sappiamo, la moda ama il colore, ma quando si parla di smoking l’etichetta ha la precedenza, e quindi non fatevi ingannare da fantasie strane e colori accesi, perché questo tipo di completo vuole che la camicia sia perfettamente candida.

Per quanto riguarda il tipo di stoffa, invece, c’è una maggiore libertà: va benissimo il classico cotone, ma è molto indicato anche il lino, oppure un tessuto misto tra le due fibre naturali.

Anche per l’abbottonatura le opzioni sono diverse: può essere completamente nascosta da un lembo di stoffa, oppure può essere in vista. In questo caso, di solito, si opta per il tono su tono, ma è anche possibile variare e scegliere bottoni piccoli e scuri, meglio se neri. Sono consentite, se si sposano col gusto di chi acquista, delle piccole pieghe sul davanti, mentre ai polsi si consigliano sempre doppi, e da chiudere con gemelli preziosi.

Un altro elemento da controllare, quando si sceglie la camicia da smoking, è il tipo di colletto: in Europa si preferisce il tipico colletto alato, detto anche “all’italiana”, mentre in America è più utilizzato il colletto classico. In entrambi i casi, il look è completato dall’abbellimento del papillon nero di seta, meglio se da annodare manualmente.

Modelli e prezzi della perfetta camicia da smoking

Per quanto riguarda le marche, sono tantissimi i brand che si dedicano alla vendita di bellissime camice da smoking, anche a prezzi adatti a tutte le tasche: Hugo Boss, per esempio, è famoso per le sue bellissime proposte in diversi stili – con bottoni coperti o scoperti, lisce o con le pieghette – e vanno da un minimo di 80 euro a un massimo di 300 euro.

Se invece si cerca un modello più particolare, di manifattura impeccabile e che duri nel tempo, il consiglio è quello di rivolgersi ai grandi stiliti: Armani è celebre per l’eleganza del suo brand, e le sue camicie da smoking non sono da meno, mentre è sempre molto gettonato il modello in popeline proposto da Ralph Lauren.

Il costo è impegnativo (650 euro) ma questo indumento della linea Purple Label è una vera e propria opera d’arte, perfetta unione tra tradizione italiana e tecniche all’avanguardia e confezionata sartorialmente con un processo che richiede circa 50 fasi di lavorazione.