App: aumentare i download all’estero grazie alle traduzioni

Il mercato delle app per i dispositivi mobili è un settore in forte crescita, in grado di offrire numerose opportunità di business. In base ai dati di App Annie, società di analisi il cui report è stato rilanciato dalla rubrica DataRoom per il Corriere della Sera online, il comparto delle app potrebbe raggiungere un valore di 6.350 miliardi di dollari entro il 2021, diventando di fatto la terza economia al mondo.

I numeri vanno senz’altro in questa direzione, con un aumento costante delle applicazioni scaricate presso i due store più famosi: Google Play Store con il 40% del mercato e App Store di Apple con il 34%. Secondo le previsioni, il download di app raggiungerà i 250 miliardi di operazioni entro il 2022, con una presenza che si concentra nelle applicazioni per i giochi mobile, seguite dai programmi per il settore business, l’istruzione, lo stile di vita e l’intrattenimento.

È evidente come entrare in questo business possa rivelarsi estremamente redditizio, tuttavia è indispensabile rendere la propria app internazionale. I dati di App Annie, infatti, mostrano come il mercato italiano sia piuttosto limitato, con una quota di appena lo 0,1% del settore mondiale delle app. Infatti, circa il 90% delle applicazioni in italiano vengono scaricate soltanto all’interno del Paese e non all’estero.

Come incrementare i download delle app fuori dai confini nazionali

Per accedere a una fetta importante del mercato globale delle app l’unica soluzione è rendere il programma internazionale, rivolgendosi a società specializzate come Eurotrad. L’azienda vanta oltre 25 anni di esperienza nel settore, ed è in grado di offrire traduzioni professionali per app perfette per esportare al meglio il proprio prodotto digitale all’estero.

Si tratta infatti di un lavoro complesso, che solo professionisti esperti sono in grado di eseguire in modo ottimale. Non basta, infatti, trasformare i contenuti dall’italiano all’inglese o in altre lingue, ma è necessario un intervento di contestualizzazione culturale. In particolare, bisogna eseguire un’operazione che vada a modificare non solo il testo, ma l’intera interfaccia dell’app, adattando l’esperienza offerta dal programma al contesto socioculturale del paese di riferimento.

Per farlo, è fondamentale rivolgersi a società altamente qualificate, con una grande conoscenza del mercato sul quale affacciarsi, della lingua e delle dinamiche che permettono di fornire un’applicazione adeguata alle esigenze locali.

Naturalmente, il servizio deve garantire un prezzo competitivo, tempistiche ragionevoli e la possibilità di studiare insieme all’azienda le soluzioni migliori per ottimizzare la versione straniera della propria app.

Il costo di tale intervento può essere ripagato rapidamente in quanto, come visto in precedenza, la sola traduzione in inglese può consentire l’entrata in un mercato molto più grande rispetto a quello italiano.

Come funziona la traduzione delle app

Il processo di traduzione e localizzazione delle applicazioni per i dispositivi mobili prevede una serie di passaggi. Innanzitutto, viene sempre indicato un project manager, un professionista con una visione strategica, in grado di gestire l’intero progetto coordinando i vari specialisti, verificando l’avanzamento del lavoro e il rispetto del budget e delle tempistiche di consegna.

Una volta pianificato il lavoro da svolgere, vengono individuate le persone che si occuperanno di ogni aspetto della traduzione, ovviamente seguendo anche le indicazioni del cliente per mantenere intatta l’identità dell’applicazione.

Il passo successivo prevede la revisione dei contenuti, dopodiché viene realizzato l’allestimento per la consegna nel formato indicato dal committente, per concludere con un’ultima revisione di proof-reading per garantire il massimo della qualità.

L’importanza della strategia di marketing

Oltre alla traduzione dell’app in altre lingue, con la sua localizzazione per adattarla al mercato su sui puntare, è indispensabile pianificare una strategia di marketing per aumentare il numero dei download. L’offerta di un’applicazione di qualità, infatti, da sola non basta per un business di successo, perciò è fondamentale occuparsi della promozione dell’app affinché venga proposta alle persone giuste nel momento più opportuno.

Ad esempio, è importante curare il lancio del programma, attraverso attività pubblicitarie, Digital PR su siti web e giornali online locali, oppure tramite collaborazioni con influencer e canali YouTube.

Una tecnica efficace consiste nel proporre l’app gratuitamente per un periodo limitato: in questo modo, le persone che per prime scaricheranno l’applicazione potranno lasciare delle recensioni, aumentando l’engagement sugli utenti per incrementare i download a pagamento.

Allo stesso modo, è essenziale ottimizzare la scheda su Google Play Store e App Store, rendendola accattivante e valorizzando i vantaggi offerti dall’applicazione. Infine, esistono anche strumenti a pagamento, ad esempio campagne di advertising su Google, Facebook, Instagram e YouTube, con le quali è possibile aumentare i download della propria app per massimizzare i profitti del lancio sui mercati internazionali.