Anabolizzanti naturali: quali sono? Perché non bisogna assumerli? Vantaggi e rischi

Spesso chi vuole ingrossare i muscoli velocemente, o chi vuole dedicarsi al  bodybuilding, prende delle scorciatoie deleterie per la salute e il corpo, come steroidi sintetici che hanno tantissimi effetti collaterali, anche pericolosi.

Esiste, però, un’alternativa molto meno dannosa e che non tutti conosco: sono gli anabolizzanti naturali, dei rinforzanti non pericolosi per l’organismo che possono comunque aiutare nel raggiungimento del proprio obiettivo. Praticamente sono una categoria di integratori alimentari, utilizzati per migliorare la crescita muscolare, incentivando ormoni già presenti nel corpo, ma in modo naturale e quindi senza agenti chimici coinvolti.

Ricordiamo che, per essere legali, gli anabolizzanti naturali devono necessariamente essere realizzati solo con estratti vegetali, amminoacidi e altri composti naturali, senza coinvolgere assolutamente niente che sia riconducibile a principi attivi farmacologici.

 Anabolizzanti naturali: cosa sono e quali sono

Il nostro peso muscolare dipende da tanti fattori diversi, tra cui è determinante il funzionamento ormonale: il nostro organismo, infatti, è pieno di molti ormoni che vanno a regolare la crescita dei muscoli, tra cui il più famoso è di certo il testosterone.

Il compito di un integratore è proprio quella di andare a stimolare e aumentare la crescita di questo tipo di ormoni, in modo da ingrandire velocemente la massa muscolare: al contrario degli steroidi, che sono molto dannosi e anche illegali, gli anabolizzanti naturali permettono di ottenere lo stesso effetto di modellare il proprio fisico, ma di farlo con sostanze che siano solo naturali.

Estratti di piante come fieno greco, ginkgo biloba o tribulus terrestris, e di molti altri vegetali e radici, non hanno controindicazioni o effetti collaterali, e vanno veramente ad aiutare il fisico: ovviamente bisogna assumere questi anabolizzanti naturali sempre con una certa attenzione e con controllo, in ogni caso sono sicuramente la migliore alternativa per potenziarsi senza farsi del male.

Sul mercato se ne trovano tantissimi e di ogni genere, ma tra i più diffusi ed efficaci suggeriamo:

  • Testoid, uno dei più completi integratori alimentari che va a migliorare l’ipertrofia muscolare e che va a potenziare tutti i processi che riguardano la crescita muscolare. Completamente naturale, è a base del ginkgo biloba, una pianta orientale dai grandi benefici.
  • Fenugreek è a base di fieno greco, una pianta officinale che la medicina utilizza fin dai tempi più antichi ed eccezionale per aumentare il testosterone in modo naturale.
  • Anatest è formato da un mix d’ingredienti, tra cui la pianta Tribulus Terrestris, che lo rendono estremamente efficace se una buona alimentazione e dagli allenamenti giusti.

Pro e contro degli anabolizzanti naturali

Come specificato, trattandosi di prodotti interamente vegetali, gli anabolizzanti naturali non presentano particolari controindicazioni o rischi, né sono considerati prodotti dopanti o illegali, tuttavia è sempre consigliabile non esagerare con le quantità.

Questo tipo d’integratore, infatti, va comunque a modificare il livello di ormoni presenti nel corpo, e quindi prenderne troppi potrebbe creare un sovraccarico dannoso per l’organismo: per questo si consiglia sempre di seguire le istruzioni e attenersi ai dosaggi raccomandati sulle etichette.