Alla scoperta delle Colline Magnetiche

Le colline magnetiche presentano una strada in pendenza oggetto di numerosi studi nel corso degli ultimi anni. Trovandosi in direzione delle colline magnetiche si avverte la sensazione tangibile dell’assenza di gravità, comportandosi in modo nettamente differente rispetto alle sensazioni su strada normale.

Caratteristiche delle anomalie

In presenza delle colline magnetiche si avverte la netta sensazione dell’assenza di gravità, mentre a livello tangibile l’automobile lasciate in folle si dimostra in grado di spostarsi verso il senso opposto rispetto alla direzione di marcia nella quale dovrebbe immettersi per logica. La maggior parte dei misteri legati alle colline magnetiche si concentra sulla ‘forza misteriosa’ per la quale la reazione dei veicoli si dimostra contraria alla norma.

Le colline magnetiche rappresentano una tipologia di pista in discesa per la quale la gravità sembra possedere un’iniziativa propria, attribuita secondo alcuni ad un’alterazione della corrente gravitazionale. Sullo strano fenomeno è intervenuto anche il Cicap, il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, soffermandosi sulla conclusione delle illusioni ottiche in prossimità delle colline misteriose.

Le colline magnetiche si trovano anche all’interno del territorio italiano in aree quali Trentino Alto Adige, nella zona di Baselga di Piné in provincia di Trento, mentre all’estero le più famose risultano essere le Lake Wales in USA, Leh in India, Moncton in Canada, Orroro in Australia. La particolarità e i misteri privi di una certificazione scientifica hanno portato le colline magnetiche a diventare un vero e proprio fenomeno attrattivo turistico. 

Anche la direzione dell’acqua nelle colline magnetiche sembrerebbe risalire verso l’alto piuttosto che verso il basso come normalmente accade. I luoghi dove le colline magnetiche si presentano risultano essere ovviamente in pendenza, attirando spiegazioni sovrannaturali attribuite a ignote presenze e ad alieni extraterrestri. La spiegazione più scientifica appare proprio quella redatta dal Cicap, in relazione al fenomeno dell’illusione ottica, etichettando il tutto sulla base della spiegazione di una ‘salita in discesa’ preceduta, o susseguita, da un tratto in salita ingannevole o da una particolare conformazione geografica.

Il mistero legato soprattutto alla collina magnetica dell’Himalaya, a detta della popolazione locale, si estenderebbe anche in volo causando diversi disagi ai veicoli aerei, motivo per il quale le Air Force indiane non si avvicinano all’area specifica, sconsigliata anche dalle autorità. Ad avvertire scompensi in volo nella zona della collina magnetica sembrerebbero essere soprattutto gli elicotteri soggetti ad una quota relativamente più bassa rispetto agli aerei di linea. Nella stessa zona sembra scorrere inoltre un misterioso ‘fiumiciattolo’ associato alla collina magnetica.