A.I. Intelligenza artificiale: trama e personaggi del film

Nato da un’idea del grande regista Stanley Kubrick, che ha poi preso vita diversi anni dopo grazie al suo amico Steven Spielberg, A.I. Intelligenza artificiale è una pellicola del 2001 che vuole approfondire – con un tono quasi da fiaba futuristica – le questioni etiche della scienza, la convivenza tra specie umana e intelligenze artificiali e sulle responsabilità morali degli uomini verso degli esseri da loro creati.

Profondamente dolce, estremamente malinconico, la storia sembra quasi quella di un futuristico Pinocchio, in cui al posto di un burattino di legno stavolta è un’intelligenza artificiale a desiderare l’umanità. Il binomio tra il freddo razionalismo kubrickiano e la vocazione al mélo di Spielberg è di quelli da far tremare le vene ai polsi di qualsiasi cinefilo.

La trama di A.I. Intelligenza artificiale

In un futuro in cui l’umanità ha subito immani cataclismi causati dallo scioglimento della calotta polare, la tecnologia ha compiuto passi da gigante, diventando in grado di riprodurre esseri simili in tutto agli umani. David appartiene all’ultimissima generazione di robot, e quindi secondo i programmatori può anche amare. Viene affidato a una coppia il cui figlio, affetto da un male apparentemente incurabile, è stato ibernato in attesa di una cura.

Vinte le resistenze iniziali, David riesce a farsi amare da Monica, la sua ‘mamma’, ma la guarigione del figlio naturale rimette tutto in discussione. David deve essere abbandonato in un bosco per liberarsene e, al contempo, salvarlo dalla distruzione. Per lui comincerà un viaggio alla ricerca di qualcuno che lo possa far diventare un bambino vero e, quindi, totalmente amato, ma che si rivelerà un viaggio alla scoperta del mondo e della sua vera identità.

I personaggi del film

  • David: il protagonista del film, è un bambino robot prodotto dalla Cybertronics, costruito in modo tale che sia in grado di amare, ed è il primo esemplare del suo modello.
  • Teddy: orsacchiotto robot parlante, è stato un giocattolo di Martin, poi regalato a David e diventato suo amico e sua guida.
  • Monica: moglie di Henry, ha adottato ‘in prova’ il primo esemplare di David. All’inizio psicologicamente fragile perché il vero figlio Martin è stato ibernato per una malattia momentaneamente incurabile, Monica è inizialmente dubbiosa, per poi iniziare gradualmente ad affezionarsi a David, fino a decidere d’eseguire su di lui l’imprinting che fa in modo che David la tratti come sua madre.
  • Henry: marito di Monica, è preoccupato per la debolezza mentale della moglie a causa della momentanea perdita del loro figlio Martin. Henry continuerà sempre a considerare David solo un oggetto indispensabile per la salute mentale di Monica.
  • Martin: è il figlio di Monica e Harry, inizialmente ibernato per via di una malattia molto grave. Torna a casa dopo che si scopre la cura, e va subito in conflitto con David, spingendolo a commettere azioni gravi per farlo cacciare di casa.
  • Gigolo Joe: un robot amante di ultima generazione che diventerà amico di David, e che decide d’aiutarlo nel suo viaggio.
  • Allen Hobby: lo scienziato che ha ideato e costruito David, dandogli sembianze e sentimenti di un vero bambino umano. Impazzito per la perdita del figlio, a cui immagine e somiglianza ha creato i suoi robot, incontrerà David, che sarà distrutto dallo scoprire le sue origini come oggetto.